Andrea Venturi


(Bologna 1963) disegnatore di fumetti, illustratore

è appassionato di fumetti fin dall’infanzia.

Dopo il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti lavora come illustratore in campo pubblicitario, realizza fondali per cartoni animati e partecipa

(con questa mansione ) a un paio di spot pubblicitari realizzati dallo studio di Bruno Bozzetto.

Nel 1990 Venturi presenta i suoi lavori alla Acme e alla Sergio Bonelli Editore.

Per la Acme realizza una storia breve che appare sulla rivista “Mostri”, alla Sergio Bonelli Editore gli affidano “L’uomo che visse due volte”, episodio di Dylan Dog, scritto da Tiziano Sclavi.

La sua seconda storia, scritta sempre da Sclavi, su soggetto di Mauro Marcheselli, è “Johnny Freak”, seguono “Cronache di straordinaria follia” e “il gioco del destino” entrambe scritte da Claudio Chiaverotti.

Nel 1994 gli viene offerta l’opportunità di disegnare Tex. il suo primo lavoro per il mitico Ranger è “L’uccisore di indiani” su testi di Claudio Nizzi, pubblicato sull’Almanacco del West 1996.

Realizza le copertine per la nuova serie Bonelli “Magico Vento” fino al n.31 della serie.

La sua storia più recente è per Tex Albo Speciale n.28 (Texone), 2013.